Osservatorio turismo aria aperta

Campeggi, Villaggi Turistici, Agricampeggi ed Aree di sosta

Previsioni estate 2017

Alla riscoperta del turismo all’aria aperta: città d’arte, campagna e collina crescono più del mare in una estate che si prospetta piena di soddisfazioni.
L’indagine previsionale della ricettività all’aria aperta Toscana per l’estate 2017 segnala un discreto ottimismo degli operatori: italiani in crescita del 2% e stranieri del 2,5% passeranno in Toscana 980 mila notti in più che nel 2016. I pernottamenti nelle aree costiere, che rappresentano circa l’80% delle notti passate nei campeggi e nei villaggi turistici in Toscana, prevedono per il 2017 un aumento del 2,5%, uguale per la componente italiana e per quella straniera. Leggi i risultati completi

Streaming interventi e download materiale

Previsioni e consuntivi stagionali dal 2013

Pubblicazioni sul turismo all'aria aperta

Relazioni annuali sul turismo all'aria aperta

Blog

Gli ultimi articoli

Previsioni 2017: la riscoperta del turismo all’aria aperta.

Città d’arte, campagna e collina crescono più del mare in una estate che si prospetta piena di soddisfazioni.

Consuntivo 2016: una domanda turistica vivace spinge il settore all’aria aperta.

Sulla scia dei buoni risultati del settore, campeggi e villaggi turistici toscani mostrano un risultato positivo.

Previsioni 2016. Aspettative positive per il turismo all’aria aperta.

Il settore dei campeggi e dei villaggi turistici toscani intravede una buona stagione estiva 2016.

Consuntivo 2015: il ritorno di italiani e stranieri.

Anche nei campeggi toscani il vento delle ripresa del turismo.

Consuntivo 2014: meno notti ma più confort.

Un momento di stasi per le presenze ma qualche segnale positivo sotto l’aspetto reddituale.

Consuntivo 2013: valori in linea con l’anno precedente.

Sostanziale tenuta dei pernottamenti in campeggi e villaggi turistici in Toscana con

Chi siamo

L’osservatorio sul turismo all’aria aperta in Toscana rileva e rende disponibili periodicamente le proiezioni su arrivi e presenze e altre informazioni per la gestione delle strutture ricettive “all’aria aperta” (campeggi, villaggi turistici, agricampeggio, aree di sosta).

L’Osservatorio permette di:

  • valutare le tendenze generali e stimolare azioni congiunte con i soggetti responsabili della programmazione e la comunicazione in una ottica di sistema;
  • analizzare andamenti per territorio, livello qualitativo, tipologia in tempo reale durante la stagione in una ottica di rete;
  • valutare l’andamento delle propria impresa rispetto ai competitors locali in un’ottica di benchmarking;
  • conoscere informazioni sulle tendenze, la domanda, i risultati delle attività realizzate in una ottica di mercato;
  • favorire la visibilità nei media in una ottica di comunicazione e sensibilizzazione.

Sono effettuate due rilevazioni ogni anno, una all’inizio della stagione e  una alla fine. I dati di ogni rilevazione sono presentati con un comunicato. Alla fine di ogni anno è redatto un rapporto che confronta i dati della Toscana con quello delle altre regioni.

Gruppo di lavoro

Sandro Billi: coordinamento generale.
Roberto Gambassi: coordinatore tecnico, responsabile raccolta ed elaborazione dati field.
Marco D’Errico: ricerche CAWI

Contatto: comunicazione@osservatorioturismoariaaperta.it